La malattia dei valori

“La malattia dei valori” Tra fede, ragione, individuo

Il tema del convegno


Parlare di valori è sempre difficile, ed oggi più che mai : oggi ormai. una questione di valori non sembra quasi più una questione concreta.
Il termine “valori” sembra propagandare un vago relativismo opposto al “vero scientifico”.
Il moderno ha separato i fatti dai valori, e questo è il mondo qual’è, quello in cui viviamo.
In realtà questo non è “tutto” il mondo, ed anche nel nostro mondo il moderno non ha il successo che si vorrebbe.
Qualcosa resiste al moderno, qualcosa dell’uomo e del mondo e che noi viviamo come crisi della contemporaneità.
L’antagonismo del moderno verso la tradizione non è di per sè un concetto culturalmente plausibile, neppure ormai più dal punto di vista scientifico.
L’incertezza paurosa del futuro ci impone nuove riflessioni sui miti che hanno caratterizzato il moderno.


————————–

RENZO VITALI filosofo, già professore di storia della filosofia antica all’università di Perugia e Urbino.Della sua autorevole attivita’ saggistica ricordiamo l’edizione critica della SCUOLA ELEATICA e la traduzione del Vangelo di Marco per la BIBBIA CONCORDATA (ed. Mondadori).

PIETRO PIRO filosofo. Studioso delle dinamiche sociali del nostro tempo ha pubblicato, tra l’altro,  “La peste emozionale”(2011), “Il dovere di continuare a pensare”(2013) Non c’è tempo per l’uomo (2012).

CLAUDIO ROSSI Psicologo, filosofo, psicoterapeuta Docente del corso di specializzazione in Psicoterapia con lo psicodramma analitico di Bologna. Ha fondato e diretto per molti anni il centro “Studi Saraceni psicologie” dove attualmente esercita attività di psicoterapia analitica e supervisione clinica. Ha pubblicato “Solipsismi”(2006) e numerosi articoli su riviste di psicologia e socio-analisi. Dirige l’associazione “PERIFERIE-cultura di confine”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *